Archive for April, 2012

Ti chiamero’ Esmeralda

Posted: April 30, 2012 in Poesia

Gustav Klimt, Moving Water, 1898 Olio su tela – Collezione privata

Ti chiamero’ Esmeralda
dove si fa calma quest’assenza
perche’ sarai figlia
e poi madre del silenzio

Ti chiamero’, col nome
che si legge ad ogni fiato
indefinibile alla notte

Ti chiamero’ ancora
senza sbagliare la pronuncia
ma sara’ muto il suono del vento
giu’ dalla scogliera

Ti chiamero’ cosi’
come il mare le sue acque
e sarai onda capace d’arrivare

li’ dove c’e’ l’incomprensibile

Salvatore Sbando, Due granelli nella clessidra,
 Lieto Colle


Io so di non sapere…

Posted: April 28, 2012 in Uncategorized
L’Essere e il Nulla
  
Non sono niente.
Non sarò mai niente.
Non posso volere
d’essere niente.
A parte questo, ho in me
tutti i sogni del mondo…
 

Pessoa –

I was there!

Posted: April 26, 2012 in Schegge di diario, Video

Londra 13 luglio 1985. Bob Geldof organizza il mega-concerto rock Live Aid con la partecipazione di tutti i grandi artisti britannici – Bowie, U2, Lennox, Sting, Queen e molti altri – al Wembley Stadium. I fondi ricavati sono destinati ad alleviare la carestia in Etiopia. In contemporanea dal JFK Stadium di Philadelphia l’altro grande concerto, USA for Africa – Bob Dylan, Bruce Springsteen ecc. – in diretta attraverso uno dei piu’ grandi collegamenti via satellite di tutti i tempi. Dura ininterrottamente 12 ore!

Fu indimenticabile, ero giovanissima, non sentivo il caldo ma il calore di quell’atmosfera avvolgente che solo vivendola puoi percepire…ed il ricordo e’ sempre un’ emozione che manda il cuore in fibrillazione. Allora come adesso.





Posted: April 23, 2012 in Arte, Poesia
Egon Schiele
m’affatica il tenerti distante
d’una vita che non mi può appartenere,
m’attanaglia il cercarti in sorrisi scoscesi
anfratti smagriti, accennate tentazioni.

E chiaro e forte il respiro
che attendo
d’attesa in resta
di trattenere 
nel lungo dimenticare.

Ed Warner

Lucca

Posted: April 23, 2012 in mio scatto, Poesia
Lucca, Le Mura in zona Porta Elisa

Tu vedi lunge gli uliveti grigi
che vaporano il viso ai poggi, o Serchio,
e la città dall’arborato cerchio,
ove dorme la donna del Guinigi […] 
(Gabriele D’AnnunzioElettra)

La "Baccanella"

Posted: April 23, 2012 in Poesia

Localita’ la Baccanella al crepuscolo



Rivedo il tuo paese
di sassi rossi – le sere
cosi’ acute negli occhi,
tra i pini e le specchiere
celesti.

Rivedo
i tuoi netti confini
d’iridata fanciulla
– il fuoco sulla bocca
d’una chiusa rincorsa.

Rivedo la tua rocca
distrutta – i tuoi primi
passi, dove la strada
dissentita trabocca.



Giorgio Caproni, da E lo spazio era un fuoco

### @@@ $$$ &&& ***

Posted: April 20, 2012 in Architettura, Design

 

Ogni volta contratto faticosamente quel poco che e’ possibile con le ragioni del mondo reale, quelle degli strumenti di produzione disponibili, quelle dell’evoluzione della mia cultura tecnica, del mio sapere complessivo o della mia deformazione-determinazione per l’utopia.

Enzo Mari